RSS

Archivi tag: educatore

Il servizio socio-educativo serve a questa fase del capitalismo?

el capitalismo

Sull’annoso tema del profili del (o degli) educatori, sul quale in particolare in Regione Liguria tanto si discute, vorrei proporre alcune chiavi di lettura.
Parto da un assunto: ciò che determina statuto, funzioni e ruoli in questo campo, è la domanda sociale di educazione, storicamente determinata ed istituzionalmente cristallizzata.
Credo si possa fornire un quadruplice volto a questa domanda sociale:
1. domanda di cura,
2. domanda di controllo e di integrazione sociale,
3. domanda di benessere,
4. domanda di istruzione.
Proverò in seguito a meglio articolare questa quadruplice domanda. Prima però vorrei mettere bene a fuoco come la domanda (che definisco genericamente “sociale” ma che non va confusa con collettiva o popolare, poiché può essere espressione anche di ristrette comunità, come quella accademica o quella politica-amministrativa) sia la vera “struttura” del servizio socio-educativo e che l’offerta inevitabilmente segue la domanda.
E quindi è necessario partire dal contesto socio-economico e storico di riferimento. Perché è lì che si struttura la domanda ed è lì che vengono prese le decisioni in merito all’utilità e quindi al valore da conferire ai servizi educativi (e quindi agli operatori che li erogano). Ciò senza trascurare la cristallizzazione istituzionale che (es. la definizione di educatore professionale come figura dell’ambito sanitario), mediante meccanismi normativi, amministrativi e di finanziamento, codifica ed irrigidisce pratiche, funzioni e ruoli, anche in (temporanea) contro-tendenza rispetto a quella che è la domanda sociale emergente.
Nel dibattito corrente, troppo spesso si tende a pensare che esista una “pedagogia”, intesa come scienza (ed in quanto tale sottratta alla valutazione di utilità sociale), prodotta dagli ambienti accademici e finalizzata essenzialmente allo sviluppo democratico e civile del paese.
Le cose invece vanno al contrario: esiste una domanda sociale storicamente determinata che produce pratiche le quali vengono sussunte all’interno di teorie, le quali a loro volta danno da mangiare agli accademici e soprattutto forniscono la base concettuale per istituzionalizzare tali pratiche in dispositivi amministrativi. Read the rest of this entry »

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 11 agosto 2015 in Uncategorized

 

Tag: , ,