RSS

Il finanziario, è un vero mercato?

07 Nov

A proposito di fallimento dei mercati, invito a leggere l’economista André Orlean; Dall’euforia al panico (trad. it. Ombre Corte Verona 2010).

(Sorprendentemente?) nel mercato finanziario l’aumento dei prezzi incrementa la domanda e viceversa la riduzione dei prezzi fa crollare la domanda. Ciò perché la razionalità degli attori finanziari è basata sul tentativo di anticipare il comportamento collettivo. Le bolle e quindi i crolli si spiegano sulla base di un funzionamento contro-intuitivo dei mercati finanziari. Il tutto è ingigantito esponenzialmente dalla rapidità delle transazioni elettroniche. Gli effetti sono infine spaventosamente dilaganti a causa della libertà dei capitali di muoversi rapidamente in ogni spazio del globo terrestre. Orlean dimostra empiricamente come nella crisi del 2008 siano finiti stritolati titoli con sottostanti più che solidi (non solo i subprime quindi).

Affermare che la risposta alla crisi stia in una maggior libertà di movimento dei capitali e nell’abbattimento dei pochi residui limiti posti alle transazioni finanziarie, è come chiedere al boia di ingrassare meglio la corda per accelerare la morte dell’impiccato.

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 7 novembre 2010 in dodici punti

 

Tag: , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: