RSS

DODICI PUNTI PER USCIRE DAL TUNNEL

05 Nov

Viviamo un tempo di grande confusione. Eppure gli effetti della crisi economica (nel contempo finanziaria, politica e culturale) sono devastanti ed all’orizzonte non si prospetta nulla di buono.
Siamo nell’oscurità di un tunnel, continuiamo a camminare, ma non sappiamo verso dove. Ed a qualcuno sorge il dubbio che l’oscurità non sarà passeggera, forse perché oltre il tunnel non c’è nulla.
L’offerta politica propagandata dai mass media è scoraggiante nella sua povertà. Anche i bambini capiscono che quanto oggi viene proposto dai partiti politici italiani mediante la televisione, c’entra poco con i problemi che stiamo vivendo. Tutti sanno che il problema non è solo Berlusconi.E’ tempo che il cittadino ricominci ad agire in prima persona, senza delegare ad altri.
Agire significa in primo luogo comprendere che cosa sta accadendo e quindi individuare la direzione verso cui camminare, nella fondata speranza che sia quella giusta per uscire dal tunnel.
Occorre individuare la direzione sottraendola però agli inganni degli slogan allusivi che parlano alla pancia della gente.
La direzione può essere individuata soltanto fondandosi sulla forza del pensiero.
Le scienze danno ovviamente un grande contributo, ma il pensiero è a portata di tutti. Non c’è nulla di veramente importante che non possa essere compreso da tutti.
Il cambiamento si fonda sulla razionalità e poiché tutto ciò che è razionale è reale, costruire un progetto politico razionale è il primo passo per poterlo realizzare. Questo manifesto è una proposta politica ed ha la pretesa di indicare la direzione necessaria per uscire dal tunnel in cui è precipitata l’Italia (ma anche l’Europa) dalla fine degli anni 70 in poi.
I punti sono esposti per ordine di importanza. Non impressionatevi per l’apparente sincretismo ed anzi fate anche voi lo sforzo di ragionare in modo illuminato, tenendo fermo lo sguardo sui traguardi ed utilizzando sapientemente e spregiudicatamente le acquisizioni che le scienze umane ci hanno messo finora a disposizione, senza pregiudizi e senza rigidità intellettuali. Potreste forse scoprire che in questo schema vi è più coerenza di quanto le diverse fonti ispiratrici non lascino a prima vista immaginare.  La forza di questo schema non sta solo nei singoli punti ma nella sua complessiva capacità di comprendere il cambiamento e delineare una via d’uscita percorribile ancorché desiderabile.
Questo schema è molto più di una narrazione, ma affinché diventi progetto richiede di essere arricchito, dando vita ad un laboratorio di idee e pratiche per il cambiamento. Questo schema può essere operazionalizzato dagli esperti di marketing politico e quindi sottoposto ad indagine empirica, per verificare se esiste e quanto conta nel nostro paese, la percentuale di italiani che si riconosce in questi dodici punti (con diversi gradi di adesione e priorità conferiti a ciascun punto).
Il passo successivo dovrebbe essere la conta e quindi l’adunanza…

INDICE

1. Bene comune e beni comuni
2. Diversa crescita
3. Comunità
4. Nonviolenza
5. Pensare geo-politico
6. Sovranità monetaria
7. Giustizia come benessere ed impegno
8. Visione forte e laica dello Stato
9. Europa: necessità e vocazione
10. Promuovere l’intrapresa
11. Software per l’efficienza e l’innovazione sociale
12. Leadership educativa: attrarre riconoscendo il dark side delle masse

… prosegue

Annunci
 
1 Commento

Pubblicato da su 5 novembre 2010 in dodici punti

 

Tag: , , , ,

Una risposta a “DODICI PUNTI PER USCIRE DAL TUNNEL

  1. romano

    5 novembre 2010 at 15:23

    Segnalo agli amici il manifesto dei lavoratori autonomi di seconda generazione, appena elaborato da ACTA con Sergio Bologna:
    http://www.actainrete.it/2010/10/questo-e-il-nostro-manifesto/

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: